Giornalismo Libero condiviso a post  
1 d

1 d

CUMBRE VIEJA, VULCANO, ETNA & C.

Quando si parla di vulcani, normalmente tutti conoscono i principali coni vulcanici della nostra penisola e cioe' il Vesuvio, l'Etna, Stromboli e Vulcano che sono i quattro coni vulcanici sopra la terra ferma e che, in qualche modo, negli ultimi due millenni, hanno fatto parlare di sé abbastanza spesso.

Come non ricordare la potentissima eruzione del 79 dc., ad opera del Vesuvio, che interesso' le due citta' ormai famose in tutto il mondo, Pompei ed Ercolano, seppellendole completamente con cenere, lapilli e lava e, quindi, preservando, in qualche modo, tutto cio' che si trovava sotto fino ai giorni nostri?

In seguito, sia il Vesuvio che l'Etna, lo Stromboli e Vulcano, hanno dato segni della loro presenza con diversi altri fenomeni eruttivi, tutti, ovviamente, di minore intensita' e quasi senza degna nota di interesse.

L'ultima eruzione del Vesuvio e' avvenuta nel 1944, durante la seconda guerra mondiale ma, per fortuna si registrarono solo 26 vittime, per lo piu' a causa del crollo dei tetti sotto il peso delle ceneri e dei lapilli.

Per quanto riguarda invece l'Etna, esso ha un'azione eruttiva molto frequente - in genere ogni 2 o 3 anni - ma, per fortuna di noi tutti e, specialmente, dei siciliani, non hanno carattere di disastrose eruzioni di tipo Pliniano, essendo l'Etna un vulcano di tipo effusivo, a differenza del Vesuvio che e' di tipo esplosivo.

I due vulcani minori, Stromboli e Vulcano, danno prova della loro attivita' molto meno frequentemente, sebbene si possano ricordare, negli ultimi decenni, numerose eruzioni spettacolari dello Stromboli, con ovvia allerta e paura di tutte le popolazioni limitrofe.

Sembrerebbe che la cosa finisca qui, ma non e' cosi', poiche' il Mediterraneo meridionale, in particolare, e' letteralmente costellato di edifici vulcanici sottomarini, fra i quali il Marsili, che e' il piu' esteso vulcano Europeo con i suoi 70 km di lunghezza e i 30 di larghezza.

Oltre a questo "gigante" si possono contare una quarantina circa di altri vulcani, dal Vavilov al Terribile, da Palinuro al Sisifo e dall'Alcione ai gemelli Lametini, senza ricordarli qui tutti.

Ma quello che dovrebbe fare piu' paura di tutti e' rappresentato da una delle piu' grandi "caldere" del mondo, identificata come "campi Flegrei" che, con la sua estensione di circa 30 km di diametro, rappresenta una vera e propria "spada di Damocle" sulla testa non solo di noi italiani, ma di tutto il mondo...

LEGGI DI PIÙ

https://www.giornalismolibero.....it/blog-detail/post/

canale telegram: https://t.me/GiornalismoLibero

CUMBRE VIEJA, VULCANO, ETNA & C. - Blog Giornalismo Libero | Pubblica i tuoi articoli di cultura, storia, società, politica
www.giornalismolibero.it

CUMBRE VIEJA, VULCANO, ETNA & C. - Blog Giornalismo Libero | Pubblica i tuoi articoli di cultura, storia, società, politica

Quando si parla di vulcani, normalmente tutti conoscono i principali coni vulcanici della nostra penisola e cioe' il Vesuvio, l'Etna, Stromboli e Vulc
Giornalismo Libero condiviso a post  
3 d

3 d

QUANDO ARRIVA IL MOMENTO DI DIRE BASTA
In questi ultimi giorni stiamo osservando, sgomenti, il rapido disgregarsi di tutti quei valori che ci sono stati insegnati prima a scuola e, successivamente, quando ci siamo affacciati alla vita sociale.
Ci hanno sempre continuato a dire che la democrazia e' alla base della nostra vita e che ogni totalitarismo deve essere aborrito e combattuto con tutte le nostre forze, che la nostra repubblica, come citato nel suo primo articolo, e' fondata sul lavoro e che esso deve essere un diritto vincolante per tutti quanti e, sopratutto, che la liberta' personale dell'essere umano viene prima di qualsiasi altra considerazione e che essa e' inalienabile.
Bene, come tutti possono osservare, da 1 anno e mezzo a questa parte e, sopratutto, in questi ultimi periodi, tutto cio' non solo viene messo in discussione da meri burocrati e persone che sembra abbiano perso qualsiasi scrupolo, ma viene palesemente calpestato, negato e addirittura impedito con la forza bruta a chiunque ne faccia giustamente rivendicazione con il proprio dissenso...

LEGGI DI PIÙ

https://www.giornalismolibero.....it/blog-detail/post/

canale telegram: https://t.me/GiornalismoLibero

QUANDO ARRIVA IL MOMENTO DI DIRE BASTA - Blog Giornalismo Libero | Pubblica i tuoi articoli di cultura, storia, società, politica
www.giornalismolibero.it

QUANDO ARRIVA IL MOMENTO DI DIRE BASTA - Blog Giornalismo Libero | Pubblica i tuoi articoli di cultura, storia, società, politica

In questi ultimi giorni stiamo osservando sgomenti, il rapido disgregarsi di tutti quei valori che ci sono stati insegnati prima a scuola e successiva
Giornalismo Libero condiviso a post  
4 d

4 d

ULTIME DALLA CROAZIA

La Croazia è conosciuta dagli italiani solamente per la sua bellissima costa dalmata e per l’Istria, dove i turisti trovano il conforto ed il piacere del suo mare, di quei territori e dei suoi hotel con buoni comfort e prezzi bassi. Apprezzano la cucina locale, sopratutto fatta di delizie marittime e la sua natura. Ma molti si sono dimenticati che, negli anni che vanno dal 1990 al 1995, nella penisola balcanica vi è stata una delle guerre più sanguinose dal dopo guerra. Sono stati distrutti: paesi, villaggi, territori.... circa 100.000 le vittime. Da allora molto è passato, ma la gente è rimasta per lo più uguale. Sono popoli, gli slavi, abituati a vivere una vita semplice e fuggono dalle complicazioni. Infatti il socialismo, da queste parti, ha plasmato non solo il cittadino, ma anche il territorio, emanando leggi che sono la fotocopia della vita locale in funzione delle loro aspettative. Ad esempio, essendo un contabile, le leggi sulla contabilità e il sistema stesso sono regolati dalla stessa istituzione governativa. Non ci sono cose che non siano state programmate, seguono un sistema standard, e vi dico che funziona molto bene.

Queste comunità, appena si forza a cambiare la sua indole, è pronta a rivoltarsi, anche con le cattive. Infatti, ad oggi, il virus e i farmaci miracolosi sono stati trattati con disinvoltura. Le locali popolazioni sono, per indole, società che si vogliono informare su tutto e hanno concluso che è una sorta di pressione mentale, che normalmente veniva loro fatta anche al tempo della ex Jugoslavia...

LEGGI DI PIÙ

https://www.giornalismolibero.....it/blog-detail/post/

canale telegram: https://t.me/GiornalismoLibero

ULTIME DALLA CROAZIA - Blog Giornalismo Libero | Pubblica i tuoi articoli di cultura, storia, società, politica
www.giornalismolibero.it

ULTIME DALLA CROAZIA - Blog Giornalismo Libero | Pubblica i tuoi articoli di cultura, storia, società, politica

La Croazia è conosciuta dagli italiani solamente per la sua bellissima costa dalmata e per l’Istria, dove i turisti trovano il conforto ed il piacere del suo ma
Giornalismo Libero condiviso a post  
5 d

5 d

L'INVERNO CHE CI ASPETTA

Ormai e' da quasi due anni che continuo ad avvertire quanta piu' gente possibile di quello a cui stiamo andando incontro e continuo, invece, a vedere e a sentire la maggior parte della gente fare spallucce e, nel migliore dei casi, rifugiarsi nella illusoria speranza che tutto "andra' bene".Rientrato in Italia un mese fa per vacanze e visite mediche, mi sono immediatamente reso conto del disastro epocale che sta attraversando il nostro paese e, purtroppo, senza via d'uscita.Al di là delle litigate personali che ho dovuto affrontare, non ultima quella di due giorni fa all'aereoporto di Fiumicino, dove ho trovato il solito bulletto, tronfio del suo ruolo di "controllore" degli scanner di ingresso, che ha voluto "marcare" il suo territorio per via della mia mascherina abbassata, da vero delinquente, sotto il naso - con un vetro divisorio e 3 metri di distanza - si e' sentito in dovere addirittura di chiamare le forze dell'ordine per rimettere in riga il pericoloso terrorista che aveva di fronte.Come dicevo, al di la' di queste folkloristiche situazioni, mi sono reso conto immediatamente che il nostro paese non solo non presenta quasi nessun sintomo di ribellione, ma si sta avviando verso la schiavizzazione definitiva ad opera di pochi delinquenti al soldo della mega finanza mondiale.Per fare un po' di chiarezza, vorrei ricordare a tutti che, nel 2014, l'allora ministro della salute, forse addirittura peggiore dell'attuale, al secolo Beatrice Lorenzin, insieme a quel campione di imbecillita' che risponde al nome di Matteo Renzi, firmarono negli Stati Uniti d'America, dei protocolli d'intesa con i quali si offrivano, o meglio, offrivano il nostro paese come piattaforma sperimentale per i futuri nuovi va((ini e le nuove strategie va((inali.E, tranne qualche debole momentanea protesta, il tutto e' finito, come al solito, nel nulla di fatto e gli accordi sono ormai diventati storia, vedendo la loro attuazione proprio in occasione di questa pseudo pandemia scoppiata al momento giusto.Altro dato molto importante che bisognerebbe tenere presente per cercare di capire quale sia il vero disegno dei potenti che ci governano, e' la data di deposito dei brevetti sui va((ini che stanno inoculando in tutto il mondo...

LEGGI DI PIÙ

https://www.giornalismolibero.....it/blog-detail/post/

canale telegram: https://t.me/GiornalismoLibero

L'INVERNO CHE CI ASPETTA - Blog Giornalismo Libero | Pubblica i tuoi articoli di cultura, storia, società, politica
www.giornalismolibero.it

L'INVERNO CHE CI ASPETTA - Blog Giornalismo Libero | Pubblica i tuoi articoli di cultura, storia, società, politica

Ormai e' da quasi due anni che continuo ad avvertire quanta piu' gente possibile di quello al quale stiamo andando incontro e continuo invece a vedere
Giornalismo Libero condiviso a post  
7 d

7 d

DALLO STATO DI EMERGENZA ALLO STATO DI GUERRA IL PASSO E' BREVE

Per chi non lo sapesse, lo stato di Emergenza sanitaria adottato fin dal 31 gennaio del 2020 dal pagliaccio di turno, Giuseppe Conte, secondo la costituzione italiana puo' essere prorogato di 12 mesi con estensione eccezionale per un massimo di altri 12 mesi ovvero fino al 31 gennaio del 2022.

Visto che, attualmente e' gia' stato prorogato fino al 31 dicembre di quest'anno, con molta probabilita' il presidente del consiglio attuale - altra marionetta del potere unico finanziario mondiale - lo estendera' fino al massimo concesso dalla nostra Carta Costituzionale e, quindi, fino alla fine di gennaio.

Ma, visto e considerato che a stato di emergenza concluso il governo sara' costretto a passare per le forche caudine delle discussioni e decisioni parlamentari e, quindi, con un allungamento dei tempi operativi molto significativo, stanno riflettendo su come poter aggirare questo fastidioso ostacolo rappresentato dal parlamento e poter, cosi', continuare indisturbati nella decretazione d'emergenza o, peggio ancora, nella assoluta autoritaria decisionalita' del Premier.

Proprio in questi giorni hanno dato il via libera alla narrazione, da parte dei giornali-lacche' di governo, atta a preparare la giustificazione di un eventuale passaggio a stato di guerra, che gli permettera', appunto, di avocare a sé stessi la gestione del potere piu' totale.

Senza ombra di dubbio, le proteste e gli scioperi di questi giorni, anche se minimizzati indecentemente da quasi tutti i media, continueranno e, con molta probabilita', aumenteranno di intensita' - magari con qualche "incidente" confezionato ad arte dallo stesso governo, come quello della Cgil di sabato scorso -...

LEGGI DI PIÙ

https://www.giornalismolibero.....it/blog-detail/post/

canale telegram: https://t.me/GiornalismoLibero

DALLO STATO DI EMERGENZA ALLO STATO DI GUERRA IL PASSO E' BREVE - Blog Giornalismo Libero | Pubblica i tuoi articoli di cultura, storia, società, politica
www.giornalismolibero.it

DALLO STATO DI EMERGENZA ALLO STATO DI GUERRA IL PASSO E' BREVE - Blog Giornalismo Libero | Pubblica i tuoi articoli di cultura, storia, società, politica

Per chi non lo sapesse, lo stato di Emergenza sanitaria adottato fin dal 31 gennaio del 2020 dal pagliaccio di turno Giuseppe Conte, secondo la costit
Su di noi

Passiamo ORA all'azione!!!
Hai talento nello scrivere e ti senti un bravo articolista?
Hai qualcosa da dire e sei stufo della solita censura sui social di massa?
Sai scrivere un articolo, citando le fonti e sei pronto ad assumerti la piena responsabilità di ciò che asserisci?
Non trovi nessun giornale o editore pronto a pubblicare le tue opere?
Costruiamo assieme un nuovo polo, completamente libero da censura, che sia visibile a chiunque!

Su

http://www.giornalismolibero.it/

scrivendo all'indirizzo email redazione@giornalismolibero.it
puoi mandare i tuoi scritti, che verranno pubblicati sul sito e sulle pagine social seguendo le sole regole del buonsenso.